Fasi della conversazione di una truffa sentimentale - Cyberpedia
tecniche di manipolazione
Tecniche di manipolazione del truffatore sentimentale
29 Aprile 2023
dumpster diving frugare rifiuti violazione privacy
Dumpster Diving: violare la privacy attraverso i rifiuti
18 Luglio 2023
tecniche di manipolazione
Tecniche di manipolazione del truffatore sentimentale
29 Aprile 2023
dumpster diving frugare rifiuti violazione privacy
Dumpster Diving: violare la privacy attraverso i rifiuti
18 Luglio 2023

Fasi della conversazione di una truffa sentimentale

conversazione di una truffa sentimentale

Le conversazioni di una truffa che “rassicurano”

Nella truffa sentimentale, il criminale e la vittima instaurano una relazione romantica che per la quest’ultima è assolutamente reale, seppure si svolga sempre a distanza e non comporti nessun contatto di persona.

L’incontro si svolge, quindi, attraverso siti online di dating o adescamento sui social network: inizia tramite le chat di questi strumenti ma, solitamente, in tempi brevi il truffatore (scammer) induce la vittima a spostare la conversazione su strumenti più privati come la messaggistica istantanea sul cellulare o tramite email.

Al momento di questo passaggio, una relazione tra vittima e criminale si sta già cominciando ad instaurare e le possibilità di identificare il contatto come possibile truffatore diminuiscono in quanto i criminali adottano un stili conversazioni utili a rassicurare le vittime sulle loro intenzioni.

Analisi della conversazione di una truffa sentimentale

Una interessante prospettiva nell’ottica di informazione e prevenzione è quella di analizzare la conversazione di una truffa sentimentale tra la vittima e il truffatore per identificare sia le strategie tipiche utilizzate che il tipo di linguaggio usato da questi ultimi.

Proprio con questo scopo uno studio svolto in Malesia, ha analizzato estratti di reali conversazioni romantiche ottenute dalla polizia locale, tra le vittime e i loro truffatori.

Gli autori hanno identificato 3 principali fasi che sono state generalmente seguite dai criminali nel corso delle conversazioni considerate:

Fase iniziale

In questa fase lo scammer instaura i primi contatti con la potenziale vittima, l’obiettivo è quello di capire se questa possiede le caratteristiche necessarie per cadere in trappola. Allo stesso modo, la potenziale vittima valuta il profilo del criminale per capire se sia un partner desiderato.

Linguaggio: in questa fase è ancora formale ed educato e non implica parole d’amore. Vengono utilizzati nomi familiari di persone o cose per stabilire un immediato contatto e senso di vicinanza.

Fase di pre-attrazione

A questo punto, il truffatore comincia a cercare di guadagnare la fiducia dell’interlocutore mostrandosi come una persona romantica, amabile o magari religiosa e mostrando interesse nel conoscere meglio tutto ciò che riguarda la vittima. Alla pari della fiducia, cresce anche la frequenza dei contatti.

Linguaggio: vengono utilizzate in questo caso parole che esprimono fiducia, sia in un senso che nell’altro ed espressioni di attrazione per la vittima. Vengono esagerate le esternazioni di interesse e preoccupazione per quest’ultima. Una strategia utilizzata è quella di fare molti complimenti (vedi articolo sul love bombing), stimolando così sentimenti positivi nella vittima.

Fase di esecuzione

A questo punto, una volta conquistata la fiducia, la truffa viene messa in atto e comincia la richiesta di soldi. Questa richiesta si basa su vari scenari come:

  • emergenze mediche del truffatore o dei suoi parenti;
  • problemi economici;
  • problemi alla dogana per l’invio di regali alla vittima.

Ciò che è molto importante notare è il cambiamento nel linguaggio del truffatore.

Linguaggio: in questa fase, sebbene parole di gratitudine possano accompagnare le richieste di denaro, il linguaggio diventa più aggressivo, con espressioni per forzare la vittima e più maleducato. Il truffatore diventa più diretto nelle richieste ed utilizza strategie linguistiche atte a creare un senso di urgenza nella vittima e che potrebbero portarla anche a sensazioni di colpa in caso non seguisse gli ordini. Nelle conversazioni esaminate dai ricercatori tra le più utilizzate in questa fase vi sono infatti parole come “domani”, “bisogno”, “urgenza”.

Sebbene la fase iniziale e di pre-attrazione possano sembrare simili all’inizio di normali relazioni romantiche online, nella fase di esecuzione si nota un cambio dell’atteggiamento del truffatore. Quest’ultimo aspetto è quello da considerare maggiormente.

Quando l’atteggiamento di un partner cambia in questo modo è sempre suggeribile fare molta attenzione e se questo si associa a richieste di denaro è un importante campanello di allarme che la persona possa non essere sincera.

Bibliografia

  1. Azianura Hani Shaari, Mohammad Rahim Kamaluddin, Wan Fariza Paizi Fauzi, & Masnizah Mohd. (2019). Online-Dating Romance Scam in Malaysia: An Analysis of Online Conversations between Scammers and Victims. GEMA Online® Journal of Language Studies, 19(1), 97-115. doi:http://doi.org/10.17576/gema-2019-1901-06.
Francesca Bertino
Latest posts by Francesca Bertino (see all)
Francesca Bertino
Francesca Bertino
Laureanda in psicologia, Consulente informatico Ricercatrice degli aspetti psicologici dei crimini informatici.