Malware: come riconoscerlo e difendersi - Cyberpedia
malware o software malevolo
Malware: codice dannoso che mette a rischio un sistema
8 Maggio 2014
CYBER-
Cyber-: prefisso che allude a interazione uomo-macchina
5 Febbraio 2020

Malware: come riconoscerlo

Malware come difendersi

Malware: riconoscerlo e difendersi

“Il pc è ancora lento, non va, si spegne all’improvviso, eppure la linea c’è.” Frasi come queste le abbiamo sentite tante volte, e per molti  inesperti in materia magari viene voglia di tirare pugni al pc come se bastasse a renderlo più veloce. Diverse possono essere le cause sul perché il tuo computer non funzioni più come una volta, ma prima di portarlo in riparazione per l’ennesima volta, puoi fare alcune prove per vedere se sta bene.

Spesso si fa confusione tra virus, malwaretrojan, ma ognuno di questi ha una funzione ben precisa e gli hacker, lo sanno.

Serve o non serve conoscere?

Alcune persone, nel momento in cui si parla di protezione e sicurezza informatica, si attivano immediatamente, altre invece ci mettono più tempo, e altre ancora non si attivano mai. Le resistenze che ci poniamo sono stratagemmi che ci impediscono di fare cose che razionalmente abbiamo deciso di compiere, salvo poi, rimanere con azioni incompiute, e a volte con enormi rimpianti.

La conoscenza ci porta alla luce informazioni che in alcuni casi risultano vitali per il nostro amato pc o per i nostri preziosi smartphone (purtroppo anche loro possono essere colpiti, ma faremo riferimento ai pc per comodità).

Conoscere un malware ci permette di ottenere un senso della realtà e di conseguenza di assumerci la responsabilità di contrastarlo.

Che cos’è il malware?

Il malware è un software dannoso sviluppato con l’obiettivo di infettare computer o dispositivi mobili. Il termine malware proviene dal termine inglese “malicious software” ovverosia programma maligno.

Con lo sviluppo di internet, sempre più criminali informatici, hanno sfruttato, evoluto ed usato questi malware per scopi di lucro.

La diffusione del malware è in continuo aumento: solo nel 2008 su Internet sono girati circa 15 milioni di malware. Tali numeri sono inevitabilmente destinati ad aumentare con l’espansione della Rete e il progressivo diffondersi della cultura informatica. Nel 2011 la più grande minaccia malware era costituita da worm e trojan, piuttosto che altri virus.

Una differenza tra virus e malware è che i virus sono stati programmati per replicarsi, infettare altri dispositivi elettronici e una volta entrati, distruggere i dati. Mentre il malware ha come scopo diverse azioni illecite: distruggere, prelevare denaro dalle carte di credito delle vittime, spiare ed esportare dati, per posizionare la pubblicità e le offerte d’acquisto, prendere il controllo di un computer ed usarlo per scopi ben precisi.

Chi può essere colpito da un attacco malware

La cybersicurity oggigiorno sta evolvendo per combattere e proteggere i dispositivi elettronici di tutto il mondo. Rubare dati sensibili, se per alcuni può rappresentare un grande fastidio, per altri può essere un enorme disastro.

Ritrovarsi, ad esempio, con il conto bancario prosciugato o con i nostri dati distrutti è una delle cose che non vorremmo mai accadessero.

Se ci spostiamo su società mastodontiche quali Google o Amazon che, in questo periodo storico, sono alcune fra le aziende che contribuiscono all’economia mondiale. Esistono diverse organizzazioni che vorrebbero sabotarle per diversi motivi e un attacco informatico potrebbe far crollare e modificare la finanza mondiale.

Diventa a tal proposito capire quali sono i meccanismi psicologici ed informatici che si nascondono dietro la costruzione di un malware che risulta efficace. Purtroppo ancora oggi, vi sono hacker che si impossessano dei nostri dispositivi e noi neanche ce ne accorgiamo!

Elenco delle azioni che possono infettare il pc

Andiamo a vedere come rischiamo di prendere un malware, come evitare che ci attacchino e come rimuoverli.

Dove trovare possibili minacce

  • Siti di film streaming. Premere play o scaricare cliccando sui grandi e luminosi pulsanti, banner o pop-up pubblicitari di questi siti aumenta le possibilità di contagio. Anche i siti streaming dove richiedono le registrazioni per vedere film gratis possono e spesso sono delle gran fregature, quindi evitate di registrarvi o comunque inserite sempre con cautela dati sensibili (es.dettagli del conto bancario, dati di login e password).
  • Annunci e siti di download pericolosi. Quando cerchiamo di scaricare dei programmi gratuiti spesso ci ritroviamo in siti che richiedono l’istallazione di programmi indesiderati. Evitate di installarli. Piuttosto scaricate da siti dei produttori ufficiali o, freeware o shareware, da portali seri e conosciuti.
  • Link sospetti. Collegamenti che vi promettono sconti speciali, coupon o altre offerte sospette.
  • Internet per adulti. Sappiamo bene quali sono i siti affidabili dai, meno però gli altri siti che si conoscono meno e registrarsi e pagare in quei siti è un rischio alto, molto alto.
  • Mail da mittenti o con oggetti sconosciuti che presentano allegati o link.

I sintomi di un attacco malware

Come capire se siamo stati attaccati da un malware? Esistono diversi sintomi che possono farci pensare ad un’infezione.

Se siete in presenza di uno più di questi, potrebbe essere utile iniziare a pensare ad una soluzione:

  • Il computer che rallenta improvvisamente;
  • Programmi che indicano in modo insolito, la presenza di errori o si bloccano;
  • L’installazione automatica di programmi;
  • Lo spegnimento improvviso del computer o eventuali difficoltà nell’avvio;
  • La presenza di improvvisi crash del sistema;
  • Una connessione più lenta dovuta ad un traffico maggiore non giustificato;
  • Invio di messaggi non autorizzati a vostro nome sui social;
  • L’apertura di pop-up con contenuti indesiderati;
  • Movimenti indesiderati del puntatore del mouse.

Come rimuovere un malware

Una volta riconosciuto un attacco malware, per prima cosa bisogna installare un software che faccia una scansione approfondita.

Ecco un elenco di software utili per scovare le infezioni e liberarsene:


banner cybertest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.